“A ogni età, più si offrono stimoli, più si favorisce l’aumento del quoziente di intelligenza. L’importante è sperimentare direttamente. La loro corteccia cerebrale è ancora poco sviluppata per i ragionamenti astratti. Ma toccare, manipolare, fare ipotesi e verificarle è utile sempre. Fin dalla nascita”.
Stefano Vicari, Neuropsichiatria infantile del Bambino Gesù di Roma.
Sperimentare, scoprire e giocare sono state le parole chiave che ci hanno accompagnato in questa avventura.
La scoperta del corpo umano e delle leggi della fisica, l’ascolto degli agenti atmosferici, la conoscenza della figura dello “scienziato”: la mostra ci ha condotto in uno scenario nuovo, fatto di stupore e meraviglia, in cui tutto ciò che ci circonda incuriosisce e risponde a tanti interrogativi, ai famosi “perché”…
Gli appuntamenti tra Amélie e le mostre si rinnovano ogni martedì della settimana. Il prossimo sarà alla mostra di Picasso, alle Scuderie del Quirinale. Non perdetevelo!
Per info e prenotazioni chiamare o scrivere su WhatsApp al 366 208 0089.

Guarda le foto di Amélie a Scietopolis.